Archivio della categoria: Attività parlamentare

Interrogazione parlamentare sulle nomine nelle società partecipate

Interrogazioni orali con carattere d’urgenza ai sensi dell’articolo 151 del Regolamento
LANZILLOTTA
SUSTA Al Ministro dell’economia e delle finanze

Premesso che:

il 19 giugno 2013 il Senato ha approvato una mozione (1-00060) che impegna il Governo al rispetto di precisi criteri e procedure per la nomina degli organi sociali delle società direttamente e indirettamente controllate dal Ministero dell’economia e delle finanze;

il 24 giugno il Ministero dell’economia e delle finanze ha emanato una direttiva in ordine all’adozione di criteri e modalità per la nomina dei componenti degli organi di amministrazione e di politiche per la remunerazione dei vertici aziendali delle società controllate direttamente o indirettamente dal Ministero indirizzata al Dipartimento del tesoro; inoltre nell’allegato alla direttiva vengono enucleate le cause di ineleggibilità o decadenza;

nella direttiva si afferma che “per quanto attiene ai requisiti di eleggibilità e le ipotesi di decadenza il Dipartimento del Tesoro, in occasione dei rinnovi degli organi di amministrazione delle società direttamente controllate, vorrà assicurare che esse provvedano a modificare i propri statuti inserendo la clausola di cui all’allegato alla presente direttiva, che sostituisce l’allegato alla direttiva del Ministro dell’economia e delle finanze del 24 aprile 2013. Con riferimento alle società controllate dallo Stato con titoli azionari quotati nei mercati regolamentati, il Dipartimento del Tesoro, in occasione dei rinnovi dei relativi organi di amministrazione, vorrà promuovere la formulazione di una proposta di modifica statutaria nei termini indicati e invitare ad adeguare la policy di gruppo ai medesimi principi”,

si chiede di sapere:

se il Dipartimento del tesoro si sia attivato a tale scopo;

quante e quali società partecipate abbiano adeguato i propri statuti alla direttiva;

come il Ministro in indirizzo intenda procedere per i casi in cui tale adeguamento non sia stato ancora effettuato.