Governo, Lanzillotta: “Renzi ultima chance: se fallisce a perdere è il Paese”

Roma, 18 febbraio 2014 – “Se Renzi sarà capace di realizzare subito le riforme del mercato del lavoro, di semplificare la pubblica amministrazione, di tagliare le tasse, gli italiani penseranno che ne sarà valsa la pena e che, questa accelerazione di un Governo più votato al cambiamento era necessaria per invertire il declino del Paese. Se anche Renzi resterà bloccato nella palude sarà un rischio molto grande per l’Italia e il suo futuro”. È quanto ha dichiarato Linda Lanzillotta, vice presidente del Senato intervenendo a Transatlantico su Rainews24.
“Ieri abbiamo sorriso – ha proseguito Lanzillotta – sulla telefonata del ministro Barca. Ciò che non ci farebbe sorridere è un Ministro dell’Economia che sostenesse, come ha fatto Barca, una patrimoniale di 400 miliardi di euro. Per questo nel patto di coalizione chiediamo che ci siano le nostre priorità: la riforma del mercato del lavoro, del fisco, il rilancio della competitività con un vero sostegno alle aziende. Ma vogliamo capire quello che complessivamente conterrà e verificare la credibilità delle persone cui sarà affidata la sua attuazione. Il problema di Renzi è realizzare: troppe volte sono state elencate le riforme senza poi realizzarle. Questa è la sua sfida. Per questo deve avere una squadra capace e all’altezza” ha concluso Lanzillotta.
EmailFacebookGoogle+LinkedInTwitter