Il Vice Presidente di Palazzo Madama replica ai colleghi: Senato dimostrerà con i fatti sua autonomia

Roma, 10 maggio 201 4- “Le denunce di Gasparri e Calderoli sono fuori luogo e strumentali. Infatti sono in genere proprio i loro gruppi i primi ad ignorare le indicazioni del Servizio bilancio del Senato presentando molto spesso proposte   ed emendamenti giudicati senza copertura finanziaria e, per questo, in contrasto con l’articolo 81 della Costituzione”. E’ quanto afferma Linda Lanzillotta, Vice Presidente del Senato che interviene sulla minaccia di querela che i due vice presidenti di Palazzo Madama, Gasparri e Calderoli, hanno annunciato nei confronti del premier Renzi. “Il Senato dimostrerà con i fatti, confrontandosi con il Governo sul merito   delle coperture – ha proseguito l’esponente di Scelta Civica – che il lavoro che gli uffici del Senato svolgono in piena autonomia sono il supporto conoscitivo indispensabile per valutare con serietà le proposte dell’Esecutivo. Il Vice Ministro all’Economia, Morando che ben conosce la questione – ha concluso Lanzillotta che è anche membro della Commissione Bilancio di Palazzo Madama – darà alla Commissione Bilancio tutti i chiarimenti sui dubbi sollevati e il decreto ne uscirà più solido. E con buona pace di Calderoli e Gasparri dieci milioni di lavoratori italiani avranno 80 euro in più in busta paga senza conseguenze sul deficit”.

EmailFacebookGoogle+LinkedInTwitter