Unioni gay: “Marino ha venduto una illusione, emblematico il silenzio di Renzi”

Roma, 21 ottobre 2014 – “Non mi è piaciuta l’operazione del sindaco Marino sul riconoscimento dei matrimoni per gli omosessuali contratti all’estero perché si è data un’illusione su qualcosa che nel nostro Paese ancora non esiste. E credo che sia stato abbastanza emblematico, da questo punto di vista, il silenzio del premier. Ritengo che sulle unioni gay occorra un progetto di legge serio che, con tutto il rispetto per gli adulti, parta soprattutto dai diritti dei bambini che sono la cosa che deve starci più a cuore, riconoscerli e proteggerli senza pregiudizi ideologici e senza cinismo”. Lo ha detto Linda Lanzillotta, Vice Presidente del Senato ed esponente di Scelta Civica durante la trasmissione Omnibus su La7.

EmailFacebookGoogle+LinkedInTwitter