Consulta, Lanzillotta:”Politica economica spetta a Governo e Parlamento”

Roma, 3 maggio 2015 – “Con tutto il rispetto per la Corte Costituzionale, tuttavia spetta a Governo e Parlamento e non alla Consulta fare la politica economica e sociale e decidere chi privilegiare tra le diverse categorie in difficoltà (pensionati, disoccupati, poveri) nella ripartizione delle poche risorse a disposizione “. È quanto ha dichiarato Linda Lanzillotta, vice presidente del Senato in merito alla recente sentenza della Corte Costituzionale che ha bocciato il blocco delle rivalutazioni pensionistiche varato dal governo Monti, misurata poi confermata dall’esecutivo Letta. La senatrice del Pd ha sottolineato in particolare “come la Corte Costituzionale debba conciliare le sue sentenze con l’art.81 della Costituzione , cioè l’obbligo di copertura finanziaria delle decisioni”.

EmailFacebookGoogle+LinkedInTwitter