Pa: ok Senato Dlgs partecipate, esclusioni motivate e comunicate a Camere

Roma, 29 giu – Parere favorevole con diverse condizioni e osservazioni della commissione Affari Costituzionali del Senato al decreto legislativo sulle partecipate pubbliche. La prima condizione del documento, messo a punto da Linda Lanzillotta (Pd), prevede che la eventuale esclusione di società pubbliche dall’applicazione delle norme debba essere determinata con Dpcm ‘che ne illustri le ragioni’ e che dovrà essere comunicato al Parlamento. Tra le condizioni, si chiede una stretta all’utilizzo di società miste per la gestione degli immobili e anche alla possibilità per le società strumentali di costituire nuove società o acquistare partecipazioni in altre società. Il parere “conferma l’impianto e da’ suggerimenti utili” ha commentato il ministro della Pubblica amministrazione, Marianna Madia, al termine dei lavori. Madia, dopo aver ricordato che domani dovrebbe arrivare anche il parere della Camera, ha riferito che il via libera definitivo del Consiglio dei ministri e’ atteso “prima della pausa estiva”.

EmailFacebookGoogle+LinkedInTwitter