Dl Fare, Lanzillotta (Sc): “In Senato si cambierà la norma sugli stipendi dei manager pubblici”

Roma, 24 luglio 2013 – “La norma inserita di soppiatto nel decreto del fare per eliminare il tetto degli stipendi ai manager pubblici è davvero spudorata. Stupisce che il Ministero dello Sviluppo Economico l’abbia sostenuta e avallata”. E’ quanto afferma Linda Lanzillotta, Vice Presidente del Senato (Scelta Civica). “Il Senato – prosegue – dovrà intervenire per correggerla: di fatto la norma approvata dalla Camera fa saltare il limite di circa 300mila euro lordi annui per i manager di tutte le società pubbliche. Le aziende quotate – ricorda Lanzillotta – erano già fuori così come Ferrovie e Poste. Il tetto era rimasto per tutte le altre società. La norma inserita oggi – conclude l’esponente di Scelta Civica – è un colpo di mano. In questo modo infatti vanno vanificati i tentativi di intervenire in modo profondo sulla spesa pubblica e sul modo di operare delle società del settore”.

EmailFacebookGoogle+LinkedInTwitter