Dl PA, Lanzillotta (Sc): “Disinnescata bomba ad orologeria”

Roma, 9 Ottobre 2013 – “Grazie all’impegno dei senatori di Scelta Civica, il governo ha annunciato di ritirare l’articolo 3 del decreto legge 101 sulla pubblica amministrazione, articolo con il quale si voleva, nella sostanza, stabilizzare i dipendenti di società pubbliche statali, regionali e locali decotte o in corso di scioglimento per passarli ad un’altra società pubblica”. È quanto afferma Linda Lanzillotta, Vice Presidente del Senato e membro della commissione Bilancio che sta seguendo i lavori del dl Pa per Scelta Civica. “Abbiamo evitato – prosegue – un’operazione al buio perché ad oggi non si sa quante sono le spa pubbliche e, di conseguenza, quanti siano i dipendenti coinvolti in questa operazione. Una vera e propria bomba ad orologeria per l’equilibrio dei conti pubblici. Ha prevalso alla fine il buon senso – ricorda Lanzillotta- È importante ora che governo e parlamento siano molto attenti a non fare ripartire la spesa pubblica mettendo a rischio i risultati ottenuti. L’occupazione non potrà crescere stabilmente con spesa pubblica improduttiva ma con riforme che rendano l’Italia più competitiva e facciano ripartire la crescita creando posti di lavoro veri” conclude l’esponente di Scelta Civica.

 

EmailFacebookGoogle+LinkedInTwitter