Legge di stabilità, Lanzillotta (Sc): “E’ mancata la regia, il governo non ha voluto decidere le priorità”

Roma, 14 novembre 2013 – “Sulla legge di stabilità è mancata una regia da parte del Governo che ha dettato solo delle linee guida, lasciando al Parlamento il compito di fare delle scelte. Non bisogna stupirsi, quindi, per i 3mila emendamenti: sembrano essere stati quasi sollecitati dal Governo che non ha voluto decidere”. È quanto ha detto Linda Lanzillotta, vice presidente del Senato e membro della Commissione Bilancio a Palazzo Madama durante la trasmissione “Un caffé con..” di Skytg24. “Adesso il nostro compito è proprio quello di riuscire a fare la sintesi, dare un senso di marcia alla legge di stabilità, stabilire delle priorità. E quindi – ha concluso l’esponente di Scelta Civica – prima di tutto bisogna partire dai redditi da lavoro perché bisogna ridare capacità di spesa agli italiani e, poi, agevolare l’accesso al credito alle imprese”.

EmailFacebookGoogle+LinkedInTwitter