Archivio tag: imu

Imu, Lanzillotta: “Il Pdl cambi atteggiamento, basta propaganda”

Roma, 23 luglio 2013 – “Sull’imu siamo di fronte ad un atteggiamento ultimativo e propagandistico da parte del Pdl che dovrà misurarsi poi con i vincoli della realtà e con il fatto che si è in una coalizione e, quindi, ognuno deve rinunciare a qualcosa delle proprie proposte perché questo governo stia in piedi”. Lo ha detto intervenendo a Radio Anch’io il vice presidente del Senato, Linda Lanzillotta che ha rappresentato Scelta Civica nella cabina di regia che si è tenuta ieri al Ministero delle Finanze. “Non c’è un analista che sostenga che di fronte alla crisi che stiamo vivendo l’intervento sull’imu sia la migliore terapia – ha proseguito – come Scelta Civica abbiamo proposto di alleviare il carico dell’imposta sulla prima casa che ha un valore sociale molto particolare nel nostro sistema, detassando fino ad un certo livello di rendita e aumentando le detrazioni per figli a carico e per gli anziani soli”. Lanzillotta ha sottolineato infine che questo va fatto “però mantenendo inalterati gli equilibri di finanza pubblica, perché solo cosi possiamo rimanere fuori dalla procedura di deficit e avere una certa flessibilità per pagare i debiti alle imprese: la priorità rimane di alleviare le tasse sul lavoro e sulle imprese”.

 

 

Imu, Lanzillotta (Sc): “Votato si ma per la ripresa serve taglio tasse a imprese”

Roma, 17 luglio 2013 – “Scelta Civica ha votato a favore di questo provvedimento ma lo ha fatto carica di dubbi e di perplessità”. E’ quanto ha dichiarato intervenendo in aula la senatrice Linda Lanzillotta in merito al decreto legge sull’Imu. “La sospensione temporanea del pagamento dell’Imu – ha denunciato Lanzillotta – è stata decisa praticamente alla cieca sia per la copertura finanziaria che per la nuova disciplina dell’imposta di cui non comincia neppure a intravedere l’approdo definitivo. Tutto questo più per rispondere alle ragioni di propaganda politica di uno dei partiti della maggioranza che non ad una valutazione sulle priorità per affrontare la dura crisi che stiamo attraversando”. Lanzillotta ha ribadito la mancanza di coraggio del provvedimento e sottolineato che per rilanciare l’economia “bisogna operare sul cuneo fiscale, tagliando le tasse sull’impresa a cominciare dall’Irap che grava sul monte salari. In un quadro di finanza pubblica complesso quale è quello attuale – ha detto – ogni riduzione fiscale deve essere operata in modo da avere effetti sulla crescita, stimolare gli investimenti, incentivare le nuove assunzioni”. “Il Governo deve guardare oltre l’emergenza o l’Italia non ce la farà – ha concluso l’esponente di Scelta Civica – Siamo nella maggioranza per fare le riforme e per farle in tempo perché non vorremmo che la ripresa arrivasse e il nostro Paese non fosse pronto a coglierla. Dobbiamo trasformare la stagione delle larghe e strane intese nella stagione delle riforme. Per ora in questo decreto non ve ne è traccia”.