Archivio tag: Renzi

Governo, Lanzillotta: “condivido Agenda di Renzi”‏

ROMA, 26 NOV – “Tutte le decisioni vanno prese applicando un chiaro principio tipico dei sistemi democratici, ossia che è la maggioranza che decide”. Lo ha dichiarato Linda Lanzillotta (Scelta Civica) intervenendo ad Agorà. “Mi piace il fatto che si discuta e poi si decida e si vada avanti. Quello che ha rovinato questo Paese è l’immobilismo, quindi sono d’accordo sul modo di procedere di Renzi”, ha concluso.

Jobs Act: “Fiducia? E’ questione politica dirimente per Pd e maggioranza”

ROMA, 8 OTT – “Renzi non sta chiedendo una fiducia tecnica, come altre volte è avvenuto. La fiducia di oggi è un vero e proprio “caso di scuola” perché riguarda un punto qualificante e decisivo del programma di Governo. Chi la vota, vota a favore del progetto del presidente del Consiglio e del suo Governo su cui hanno avuto la fiducia del Parlamento ed il cui centro è la necessità di riformare, tra l’altro, l’intero mercato del lavoro per creare le condizioni per far ripartire la crescita. Quindi, o si approva il Jobs act oppure si va a casa. È una questione politica dirimente e, giustamente, il premier su questo vuole coesione dal suo partito e dalla maggioranza che lo sostiene”. È quanto ha detto Linda Lanzillotta, Vice Presidente del Senato intervistata a Coffee Break su La7. “Non c’è dubbio che i diritti vanno tutelati – ha spiegato l’esponente di Scelta Civica- e il primo diritto è quello al lavoro. Una riforma che non è quindi solo l’articolo 18, che viene usato solo come paravento per non affrontare il cuore del problema: la giungla di norme sul lavoro che scoraggiano ogni tipo d’investimento nel nostro tessuto produttivo, dove la disoccupazione giovanile ha raggiunto il livello record del 44%”.

Lavoro: Lanzillotta, Renzi ha idee chiare, Pd lo segua

ROMA, 16 SET – “Renzi: spending review non vuol dire tagli ma revisione. Troppo giusto. I Ministri lo capiscano…”. E’ quanto ha scritto in un tweet Linda Lanzillotta Vice Presidente del Senato in merito alle dichiarazioni rese in aula dal Presidente del Consiglio.
“Renzi sul mercato del lavoro ha idee chiare e giuste – ha scritto in un altro cinguettio l’esponente di Scelta Civica – Speriamo che il Pd lo segua. Noi lo sosterremo”

Nomine pubbliche, Lanzillotta: “Giusto il tetto dei tre mandati, Renzi non deluda le aspettative”

Roma, 25 marzo 2014 – “La prossima tornata di nomine pubbliche sarà un banco di prova della reale capacità di innovazione da parte del premier degli assetti di potere del Paese. L’ipotesi di limitare a tre i mandati dei manager pubblici era già stata sostenuta da Scelta Civica all’inizio della legislatura ma il governo Letta aveva subito i veti della maggioranza e non l’aveva accolta. Quindi siamo d’accordissimo se ora questo criterio sarà applicato. E ci auguriamo che ciò avvenga senza possibili aggiramenti quali il passaggio della medesima persona da un ruolo ad un altro o da società ad altra società”. E’ quanto ha dichiarato Linda Lanzillotta, vice presidente del Senato in merito all’ipotesi di mettere un tetto di tre mandati ai manager pubblici. “Il ricambio che è essenziale per rimuovere opacità e incrostazioni di potere deve essere reale e profondo – ha concluso l’esponente di Scelta Civica – Il Paese ne ha bisogno e siamo fiduciosi sul fatto che Renzi non deluderà le aspettative”.

Governo, Lanzillotta: Ok al programma, ma resta il problema delle coperture finanziarie

Roma, 25 febbraio 2014 – “Ci sono molte cose che noi condividiamo nel programma del Governo Renzi: dalla scuola alla tutela del territorio fino all’abbattimento del cuneo fiscale. Resta tuttavia aperto il tema delle coperture finanziarie, come si realizzano queste importanti riforme senza mettere in discussione la stabilità dei conti pubblici”. E’ quanto ha detto Linda Lanzillotta vice presidente del Senato (Scelta Civica) intervenendo a Radio Anche Io.
“Siamo convinti – ha concluso Lanzillotta – che è proprio sull’economia che i cittadini potranno premiare o meno il Governo. Alla fine saranno i risultati, in termini di riduzione della disoccupazione e di ripresa dei consumi, il terreno su cui il suo Governo verrà giudicato e l’unico modo per far dimenticare agli italiani anche il percorso, non a molti gradito, su come Renzi è arrivato a Palazzo Chigi. L’unica ragione per la quale gli italiani si convinceranno che ne valeva la pena”.

Governo, Lanzillotta: “Ministro? Mi attengo alle indicazioni di Scelta Civica”

Roma, 19 febbraio 2014 – “Per quanto mi riguarda, opero in un partito e mi attengo alle indicazioni di Scelta Civica. Abbiamo detto che abbiamo alcune priorità che sono il lavoro, la riforma della pubblica amministrazione, il fisco e l’economia. Su queste materie in Scelta Civica ci sono personalità che hanno competenza ed esperienza tali da poter offrire a Renzi un validissimo supporto”. E’ quanto ha dichiarato Linda Lanzillotta, Vice Presidente del Senato intervenendo a SkyTg24 rispondendo alla domanda se fosse candidata a ricoprire il ruolo di ministro nel Governo Renzi. “Secondo me – ha proseguito Lanzillotta – un Governo funziona con “quattro ruote motrici” che devono andare nella stessa direzione per realizzare concretamente le riforme:  il Presidente del Consiglio,  il Ministro dell’Economia, il Ministro della Pubblica Amministrazione e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Queste sono le figure chiave di un Governo che voglia realizzare riforme e cambiamento. Azzeccate queste quattro caselle con personalità che interpretino e condividano l’indirizzo di politica economica, Renzi avrà fatto un passo in avanti verso la concretezza delle sue promesse” ha concluso Lanzillotta.

Governo, Lanzillotta: “Renzi abbia più coraggio altrimenti a Palazzo Chigi rischia di non andarci mai più”

Roma, 10 febbraio 2014 – “Siamo in una situazione in cui il Paese è veramente allo stremo e trovo inappropriato che Renzi dica “non mi conviene”. Il parametro della convenienza dovrebbe essere più quello del Paese che non il destino personale di Renzi. Penso che se il leader del Pd non prende in mano la situazione, non rilancia seriamente sull’economia, rischia a Palazzo Chigi di non andarci mai più”. È quanto ha dichiarato Linda Lanzillotta, vice presidente del Senato durante la trasmissione Omnibus sa La7.

“Non si può votare – ha proseguito l’esponente di Scelta Civica – né con la legge uscita dalla sentenza della Corte Costituzionale che ridarebbe una situazione di instabilità, né con una legge elettorale che non abbia in sé già la riforma del Senato che non si fa in quattro mesi. La prospettiva del voto, di un voto che dia stabilità al Paese, è una prospettiva che va più in là. Questo Governo ha dato quel che poteva dare e ormai lo vedo stremato: non è con il cambio di qualche ministro che si può rilanciarne l’azione. Se si deve avere una legislatura che duri, bisogna che il Governo metta il turbo e non mi sembra che il presidente Letta sia più in grado di farlo, perché altrimenti lo avrebbe fatto in questi due mesi assumendosi la responsabilità di un cambiamento. Credo che sia inevitabile, a questo punto – ha concluso Lanzillotta – che Matteo Renzi si assuma la responsabilità di un nuovo Governo, altrimenti sarebbe corresponsabile della graduale discesa di una crisi sempre più grave”.

Governo, Lanzillotta: “Sembra evaporato, Renzi si assuma responsabilità”

Roma, 5 febbraio 2014 – “Finché non si inverte la tendenza alla decrescita, alla mancanza di politiche per il lavoro, alla fiscalità che opprime le imprese, non ci sarà un cambio di orientamento nel rapporto con le istituzioni e, per questo, che diciamo che o Renzi si assume subito la responsabilità di dare una spinta al Governo o, quando sarà a pieno regime la legge elettorale, lui al Governo non ci andrà perché i cittadini non mangiano la legge elettorale e nemmeno saranno soddisfatti dall’eliminazione del Senato”. È quanto ha detto Linda Lanzillotta, Vice Presidente del Senato intervenendo alla trasmissione l’Aria che tira su La7. “Il Governo – ha proseguito l’esponente di Scelta Civica – sembra evaporato e Renzi deve essere consapevole che, avendo scelto un percorso lungo come quello delle riforme istituzionali, si deve occupare in prima persona del Governo per dargli quella spinta senza la quale non avrà il riconoscimento dell’elettorato”.

Governo, Lanzillotta (Sc): “Ok Renzi, adesso riforme subito”

Roma, 2 gennaio 2014 – “Mentre impazzano i populismi antieuropei, non solo grillini, è confortante che Renzi dica che spetta innanzitutto a noi la responsabilità di fare le riforme e, solo dopo, potremo negoziare con l’Europa più flessibilità sui vincoli di bilancio come peraltro gli stessi patti europei consentono in tali casi. Per questo Scelta Civica pone al Governo una richiesta precisa: riforme subito”. E’ quanto ha dichiarato Linda Lanzillotta, Vice Presidente del Senato. “Riforma del mercato del lavoro, meno burocrazia, meno tasse su lavoro e imprese, sostegno agli investimenti” sono le riforme che indica l’esponente di Scelta Civica.