Archivio tag: Renzi

Pd, Lanzillotta: “Leopolda una sorta di lingotto 2.0, ma il difficile per Renzi viene ora”

Roma, 28 Ottobre 2013 – “Bisogna riconoscere a Matteo Renzi la capacità di riavvicinare alla politica molti giovani appassionati e intenzionati a mettersi in gioco per cambiare il paese con una politica che va oltre le invettive e i personalismi. Questo approccio di raccogliere le idee per costruire un progetto ridà  passione alla politica”. È quanto ha detto Linda Lanzillotta, vice presidente del Senato durante la trasmissione l’Aria che tira su La7. “Io che sono stata nel Pd in un’altra stagione – ha spiegato – ho rivisto  nelle giornate alla Leopolda una sorta di Lingotto 2.0. Con Veltroni c’era stata la stessa speranza di innovazione, di cambiamento di linguaggio, di apertura del Pd alla società. Auguro a Renzi di aver ben altra prospettiva – ha proseguito l’esponente di Scelta Civica  – ma il difficile verrà dopo almeno per due motivi. Il primo: bisognerà capire se è Renzi che riuscirà a cambiare il Pd o sarà il Pd che imbozzolerà Renzi. L’altro motivo è riuscire a far calare questo  progetto di cambiamento nell’azione del governo, far vedere ai micro interessi e corporativismi che sono nel nostro sistema che è arrivato il momento di cambiare. Peraltro quello che bisognerebbe fare subito per tornare a crescere – ha concluso Lanzillotta – e che il governo Letta sta facendo troppo poco”.

Centro: Lanzillotta (Sc), “Con Udc quadro comune, in Ue più vicini a Ppe e Alde”

Roma, 12 settembre 2013 – “La situazione e’ molto più complessa di quanto si legge da qualche parte: Scelta civica e’ una formazione giovane, che crede nel trasversalismo delle forze riformatrici. Nei mesi scorsi abbiamo lavorato per costruire una piattaforma che andasse oltre il momento elettorale che ci ha visti insieme all’Udc, con l’obiettivo di approdare ad un soggetto politico permanente capace di sostanziarsi anche oltre quella che fu l’originaria ‘Agenda Monti’. Questo e’ un progetto nel quale crediamo profondamente”. Lo dice all’Adnkronos Linda Lanzillotta, vice presidente del Senato, componente del coordinamento politico di Scelta civica, in merito a quanto accade nelle formazioni che fanno capo a Casini e Monti. “In questo quadro -aggiunge- vedo certamente l’Udc, con l’identificazione nei soggetti politici europei, fra i quali, però, di sicuro non vedo il Partito socialista europeo. Invece, e’ da tenere presente quanto sta accadendo in termini di avvicinamento tra i liberaldemocratici dell’Alde e il Ppe. Questo e’ il quadro di riferimento”.

C’e’ chi vede diversi ‘montiani’ attratti dal ‘magnete’ Renzi?

“Al momento -sostiene Lanzillotta- si tratta di scenari tutti da verificare. La situazione e’ ben piu’ complessa e si chiarirà solo nei prossimi mesi, anche alla luce di quanto sta accadendo nel Pdl. Tuttavia, non credo che Renzi abbia bisogno di ‘schegge’ di Scelta civica, anche se non si può escludere che il Sindaco di Firenze, nel momento in cui divenisse segretario di un partito grande come il Pd, potrebbe andare ‘a caccia’ di figure ad alto tasso di riformismo”.