Archivio tag: senato

Partecipate, Dlgs incardinato in I commissione Senato

Roma, 18 mag – La riforma delle società partecipate, contenuta nel decreto legislativo P.a. a firma della ministra Marianna Madia, è stato incardinata in commissione Affari costituzionali al Senato.
Lo riferiscono fonti parlamentari. Nella seduta di oggi ha svolto la sua relazione la relatrice, Linda Lanzillotta (Pd).
La 1a commissione del Senato, insieme alla commissione Bilancio alla Camera, dalla prossima settimana svolgerà probabilmente un ciclo di audizioni sul testo.

Berlusconi, Lanzillotta (Sc): no a cambio del regolamento ad personam

Roma, 17 settembre 2014 – “Personalmente sono favorevole a procedure che garantiscono la trasparenza ma sono contraria alla modifica di norme regolamentari ad personam”. È quanto ha dichiarato Linda Lanzillotta, Vice Presidente del Senato e membro della giunta per il regolamento di Palazzo Madama in merito alla proposta di introdurre il voto palese sulla decadenza del senatore Silvio Berlusconi. “Nessuno né in questa né nelle precedenti legislature ha sentito mai l’esigenza – prosegue Lanzillotta – di proporre di modificare norme nate a tutela della libertà del singolo senatore dai condizionamenti dei partiti quando si tratta di esprimersi su singole persone. Eppure in passato – continua Lanzillotta – ci sono stati casi altrettanto delicati sul piano politico. Oggi la proposta del voto palese – conclude l’esponente di Scelta Civica – per essere accolta dovrebbe vedere in una settimana il consenso unanime dei gruppi parlamentari: il rispetto delle regole e il garantismo non possono andare a corrente alternata”.

Dl Fare, Lanzillotta (SC): “In Senato correggere norma sul durt”

“E’ inutile invocare semplificazioni e facilitazioni alle aziende se poi invece prevale la cultura dell’oppressione burocratica: la norma che lega i pagamenti tra imprese all’acquisizione del Durt, documento unico di regolarità tributaria, rientra in questa categoria”. E’ quanto afferma Linda Lanzillotta Vice Presidente del Senato (Scelta Civica) che annuncia come “anche su questo punto il Senato interverrà per correggere la norma che, tra l’altro, rischia di ritardare i pagamenti tra privati, togliendogli definitivamente l’ossigeno. Non si tratta di abbassare i controlli per compiacere gli evasori – conclude – ma di realizzare sistemi che garantiscono davvero trasparenza, semplicità e rispetto dei contribuenti”.